Paul, in arrivo l'alieno doppiato da Elio

1' di lettura

In uscita nelle sale italiane il primo giugno L’alieno Paul, commedia americana di Greg Mottola. Per il frontman delle Storie Tese un vero divertimento immedesimarsi nel piccolo protagonista: "Perché è simile a me". GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
Ballottaggi: se la politica si affida alla musica

"Paul è simile a me. Ha alcune caratteristiche particolari. Per questo hanno pensato a me per doppiarlo". Così il frontman delle Storie Tese alla sua seconda esperienza da doppiatore di una storia americana. E questa volta, dice Elio, i punti in comune tra sé e il suo alter ego sono tanti. Sboccato ma sincero, provocatorio e genuino, simpatico e amichevole. Così è Paul, l’alieno protagonista dell’omonima commedia di Greg Mottola in uscita il primo giugno. Paul per anni è stato tenuto prigioniero in una base militare segreta ma da lì è riuscito a scappare. Nella sua fuga incontra un paio di amici inglesi arrivati in America per partecipare a una convention di fumetti e per fare un tour tra i siti dove sono stati avvistati alcuni alieni. Per Elio più un divertimento che una fatica immedesimarsi in Paul. E se gli si chiede chi sono per lui gli alieni oggi, così risponde: "Sono le persone che quando svolgono un compito pensano solo a farlo bene e non a quanto guadagneranno o a cercare scorciatoie". Insomma, una risposta da vero alieno.

Leggi tutto