Frasi su Hitler, Von Trier "persona non gradita" a Cannes

Il regista danese Lars Von Trier
1' di lettura

L'organizzazione del Festival del Cinema ha deciso di espellere con "effetto immediato" il regista danese dopo le frasi pronunciate sul nazismo ("Capisco il Fuhrer, mi fa simpatia"). Il suo film Melancholia resta comunque in gara

Guarda anche:
Cannes 2011: tutte le foto

Festival di Cannes 2011: papi, pirati e rockstar
Guarda tutti i servizi di Sky Cine News

L'organizzazione del Festival del Cinema di Cannes ha dichiarato Lars Von Trier "persona non gradita" in seguito alle frasi sul nazismo pronunciate mercoledì 18 maggio dal regista danese. "Credevo di avere origini ebraiche ed ero contento, poi ho scoperto che non era esattamente così, anzi, che le mie radici sono tedesche, insomma, sono un po' nazista e sono contento lo stesso", aveva detto Von Trier durante la conferenza stampa di presentazione del suo film, Melancholia. L'organizzazione del Festival ha "condannato fermamente le dichiarazioni di Von Trier e lo ha dichiarato "persona non gradita con effetto immediato", si legge in una nota. Non sono quindi bastate le scuse presentate dal regista provocatore, che aveva precisato di non essere antisemita né nazista.

Leggi tutto