Cannes, ascesa pubblica e amori privati di Nicolas Sarkozy

Terzo da destra, Xavier Durringer, il regista francese che ha diretto "La Conquete"
1' di lettura

Il successo politico e il fallimento del matrimonio con Cecilia Ciganer-Albeniz. È la storia del presidente francese raccontata sulla musica di Nicola Piovani da “La Conquete”, la pellicola di Durringer sbarcata fuori concorso al Festival

Guarda anche:
A Cannes sbarcano i Pirati dei Caraibi
Festival di Cannes, applausi e lacrime per Nanni Moretti

Sarkozy stesso aveva detto che la sua vita era un romanzo. Il regista Xavier Durringer (classe '63, cinque film alle spalle e un lungo tirocinio tv) e i suoi sceneggiatori si sono limitati a rileggerla e adattarla. Così è nato "La Conquete", film fuori concorso a Cannes destinato a ricevere parecchie attenzioni anche per il clima arroventato che la Francia sta vivendo in questi giorni per lo scandalo sessuale di Dominique Strauss-Kahn.

La pellicola racconta, sulle musiche di Nicola Piovani, l’ascesa politica, il declino e le fragilità personali del presidente francese Nicola Sarkozy. Declino che ha coinciso con la fine del suo matrimonio con l’ex moglie Cecilia Ciganer-Albèniz. "Non è solo un film su Sarkozy", ha raccontato il regista Durringer, ma una riflessione "sulla conquista del potere, sulle ambizioni personali e su una storia d’amore". Culmine della vicenda è la notte in cui Sarkozy, solo nella sua casa, assapora il gusto della vittoria presidenziale e, allo stesso tempo, l’amaro per l’abbandono a cui lo sta per condannare la moglie.

Chi si aspettasse un documentario o un pamphlet politico contro l'uomo oggi meno popolare di Francia si sbaglierebbe di grosso. Durringer e il suo formidabile presidente, l’attore Denis Podalydes, giocano su più registri, dalla commedia alla trama shakespeariana, ma si tengono ben distanti dalla stretta attualità. Pur usando spesso le parole, i tic, le caratteristiche inconfondibili dei veri personaggi, Sarkozy in testa. Teso come un thriller, emozionante come una storia d'amore che finisce male, la "Conquete" si lascia vedere anche da chi non conosce a memoria tutti i passaggi della recente storia politica francese.

Leggi tutto