Quando il Royal Wedding diventa il Digital Wedding

Royal Wedding in diretta su YouTube
1' di lettura

Nell’era digitale anche la famiglia reale si mette al passo coi tempi: William e Kate pronunceranno il fatidico sì in diretta su YouTube. Una coppia a portata di click: tra social network e “app” per i cellulari, ogni curiosità sulle nozze è soddisfatta

Guarda anche:
William e Kate, scommettete che...?
William e Kate: sfoglia l'album reale
Scopri i gadget più pazzi sui reali
William e Kate, una bufala di matrimonio

di Anna Toppani

Quei 28 milioni, o poco più, di telespettatori che nel 1981 videro in tv Diana e Carlo davanti all'altare sono un ricordo che sembra appartenere a un secolo fa. Già, perché il prossimo Royal Wedding sarà piuttosto un “Digital Wedding”. William e Kate il 29 aprile pronunceranno il fatidico sì e tutti, ma proprio tutti, potranno essere partecipi del momento. Come? Basterà collegarsi ad internet e il gioco sarà fatto. La coppia reale, infatti, ha espresso il desiderio che sia mandata in diretta streaming sul Royal Channel di YouTube la cerimonia, utilizzando il feed della Bbc, ma senza commento. E non è finita. I veri appassionati avranno la possibilità di commentare l'evento tramite un blog, dove saranno descritti i momenti più salienti del grande giorno in tempo reale. E per chi si perde il momento solenne? Niente paura, basterà andare su iTunes e downlodare a poco meno di un euro, il momento clou delle nozze reali. I più curiosi il giorno prima, dalla pagine Wedding Book, potranno scaricare gli inni scelti per essere cantati in mondo (e web) visione nell'Abbazia di Westminster. Sarà, poi, possibile familiarizzare con l'abbazia delle nozze usando una application con modelli 3D: da qualche giorno per meno di tre sterline è infatti possibile scaricare dai negozi Apple Android un tour virtuale della chiesa e foto dei partecipanti alla cerimonia.

Oltre un miliardo di persone nel mondo poi seguiranno il grande giorno di William e Kate semplicemente in televisione, un aumento da capogiro rispetto a quelli che seguirono Carlo e Diana sul piccolo schermo. Ma nel primo esempio di Royal Wedding dell'era digitale, milioni di appassionati, da mesi, sulle pagine ufficiali di Twitter (esistono tre differenti profili che si aggiornano continuamente con le novità: bbcroyalwedding, ITNroyalwedding e ClarenceHouse) e i moltissimi gruppi che popolano Facebook, commentano, inviano congratulazioni e auguri, richiedono inviti o biglietti da poter incorniciare. E da alcuni giorni, inoltre, nella pagina Wedding Book, si possono cominciare a caricare le proprie congratulazioni in forma di filmati.

William e Kate, dunque, dopo aver capito il potere dei social network intendono sfruttarlo al massimo per dare l'idea di una monarchia giovane e al passo con i tempi. E così, dopo YouTube, Twitter, Facebook e le applicazioni per smartphone, lo staff di Buckingham Palace pochi giorni dopo le nozze provvederà a pubblicare su Flickr le foto del matrimonio. Per la serie "viva la privacy".

Leggi tutto