Julianne Moore sarà Sarah Palin

1' di lettura

L'attrice interpreterà l'ex governatrice dell'Alaska in una miniserie targata HBO incentrata sulla campagna elettorale del senatore John McCain per la Casa Bianca

Julianne Moore sarà Sarah Palin, ex governatrice dell'Alaska e candidata alla vicepresidenza degli Stati Uniti nelle elezioni del 2008, in una miniserie prodotta dalla HBO e tratto dal libro Game Change scritto da Mark Halperin e John Hellemann. La fiction, che sarà diretta da Jay Roach (autore fino ad oggi della serie di Austin Powers e di Ti presento i miei e produttore di Borat e Guida galattica per autostoppisti), partirà dalla campagna elettorale di John McCain, che tra la sorpresa di molti nominò l'allora quasi sconosciuta Palin come candidata alla vicepresidenza, per raccontare tutte le contraddizioni di un personaggio ancora attuale sulla scena politica americana.

Il libro di Halperin e Helleman è tutt'altro che tenero con l'ex governatrice dell'Alaska. Oltre a sottolineare le lacune nella sua preparazione in politica estera (secondo i due autori la Palin non conosceva la differenza tra la Corea del Sud e quella del Nord, così come confondeva spesso gli eventi della Prima Guerra Mondiale con quelli della Seconda), il libro Game Change avanzerebbe anche il sospetto che la candidata alla vice presidenza non fosse una persona psicologicamente stabile.

In attesa di vederla nei panni della Palin, Julianne Moore sarà da venerdì nelle sale italiane con I ragazzi stanno bene, commedia rilevazione che la vede recitare al fianco di Annette Benning, nel ruolo di una madre lesbica che si trova a dover gestire l'improvviso arrivo del padre biologico dei suoi figli.

Leggi tutto