L'esplosivo piano di Bazil

1' di lettura

Jean-Pierre Jeunet, il più visionario regista d'Oltralpe, autore di Il favoloso mondo di Amelie, torna nei cinema a cinque anni di distanza dal suo ultimo film. GUARDA L'INTERVISTA

Ha esordito nel 1990 con il fantasmagorico e dirompente Delicatessen, ha sfidato le rigide regole dei generi hollywoodiano creando, con Alien: la clonazione, una variante in salsa europea della saga fantascientifica e ha definitivamente conquistato il mondo nel 2000 con Il favoloso mondo di Amélie. Jean-Pierre Jeunet, uno degli autori francesi più visionari e fantasiosi, torna nei cinema con un film che si inserisce perfettamente nella sua linea stilistica.

L'esplosivo piano di Bazil
, nelle sale italiane a partire da venerdì 17 dicembre, porta sul grande schermo l'ennesimo eroe sgangherato dell'immaginario di Jeunet. Basil, un uomo con un proiettile nel cervello, si ostina a ordire piano particolarmente assurdi e tecnologici per vendicarsi di chiunque gli abbia fatto un torto. Insieme a un gruppo di drop out come lui pianifica una ritorsione verso l'azienda che ha prodotto la pallottola che gli vaga nella testa. Come in tutti i film di Jeunet il film diventa l'occasione per giocare con le immagini e creare un mondo fantastico e esplosivo di meccanismi improbabili e personaggi sopra le righe.


Leggi tutto