L'ultimo saluto a Mario Monicelli

Mario Monicelli
1' di lettura

Il quartiere Monti accompagna il feretro del regista italiano. La banda suona Bella Ciao, mentre la Chiesa della parrocchia suona la campana

Guarda anche:
L'ultimo saluto a Monicelli: le foto
Una carriera in immagini
Mario Monicelli: la videogallery
Alla Camera polemiche sul suicidio

(In fondo all'articolo tutti i video con le interviste, i ricordi e le scene più celebri dei suoi film)

Nel rione Monti c'è stato un saluto laico per Mario Monicelli, con tanto di banda che ha suonato 'Bella Ciao', ma anche con il suono delle campane della vicina chiesa. E non si e' trattato di una coincidenza, perche' quando il feretro si stava allontanando da piazza Santa Maria dei Monti, dopo le note di 'Brancaleone', le campane hanno suonato ancora.

"Queste campane - ha spiegato il parroco Don Francesco - erano anche le sue, era una brava persona. Quando muore una persona le campane servono ad avvisare il cielo che sta arrivando qualcuno". E Don Francesco spiega che il film che gli è piaciuto di più è stato 'La Grande Guerra'. Sulla piazza c'erano tutti i negozianti e i residenti del rione; pochi i volti noti tra i quali Paolo Villaggio e i Fratelli Vanzina.

A suonare le poche note di 'Bella ciao' e 'Brancaleone', la 'Banda della Mensa' del quartiere Pigneto, composta da sei elementi. Sulla bara solo tre fiori: una rosa rossa e due garofani. Tutti sanno che "a Mario non sarebbero piaciuti tanti fiori". Chiara, la moglie, ha detto che "a Mario sarebbe piaciuta l'atmosfera di questo saluto", composto, silenzioso e interrotto solo da due applausi e un paio di "Mario ci hai fatto divertire".

Mario Monicelli, dai suoi film al ricordo del colleghi (VIDEO):

Leggi tutto