Angelina Jolie dà forfait all’ultimo ciak del suo film

Angelina Jolie
1' di lettura

L’attrice americana, dopo le polemiche per la pellicola sugli stupri etnici ambientata in Bosnia, ha deciso di disertare le ultime riprese e restare a Budapest, dove ha girato quasi tutto il film. E alle proteste replica: “Prima guardatelo, poi giudicate”

Guarda anche:
Vita e miracoli di Angelina Jolie
Cinema, la biografia shock su Angie

Un esordio dietro la macchina da presa decisamente tormentato per Angelina Jolie. L’attrice americana, dopo le polemiche per la pellicola sugli stupri ambientata in Bosnia, ha deciso di disertare le ultime riprese e di restare a Budapest, dove ha girato quasi tutto il film.

La trama delle pellicola ha scatenato le proteste delle donne vittime di stupro etnico la Jolie racconta una storia d'amore tra un serbo ed una musulmana in un campo di concentramento dove lui è il guardiano e lei la prigioniera che inizia con una scena di violenza sessuale e che ha sullo sfondo la guerra civile bosniaca. Una sceneggiatura "irreale”, secondo molte associazioni, che sottolineano l'impossibilità di un rapporto tra una donna musulmana violentata e il suo carnefice. La reazione di Angelina Jolie è stata: “Aspettate di vedere il film e poi giudicate".

Leggi tutto