Carla Bruni, attrice da 150 euro al giorno

1' di lettura

Magro stipendio per la première dame, che Woody Allen avrebbe pagato come le altre comparse. Lo rivela il mensile Bakchich, che fa i conti in tasca all'ex modella: basso salario e nessuna garanzia che le sue scene non siano tagliate in fase di montaggio

L'ALBUM FOTOGRAFICO DI CARLA BRUNI

Modella, first lady, cantante e attrice....a 150 euro al giorno.
Tale sarebbe lo stipendio percepito da Carla Bruni per la sua comparsata nell'ultimo film di Woody Allen, "Midnight in Paris". Un salario da precaria: secondo il mensile francese Bakchich, autore dello scoop, il compenso della Bruni sarebbe lo stipendio medio previsto per un giorno di lavoro, identico a quello delle altre comparse.

Se il portafogli non ne esce rimpinguato, almeno l'orgoglio della première dame dovrebbe essere salvo. Secondo altre indiscrezioni pubblicate su Bakchich, le scene girate in fretta e furia sul set parigino con protagonista la bella Léa Seidoux non miravano a rimpiazzare il cameo di Carlà. Sia l'agente della giovane attrice che il portavoce della produzione hanno dichiarato che Léa ha ottenuto un altro ruolo.

Il condizionale, però, resta d'obbligo: nel contratto firmato dalla Bruni non ci sarebbe alcuna clausola che obbliga la post produzione a mantenere le scene girate dall'ex modella. La sua presenza o meno, insomma, sarà una delle sorprese che Woody Allen intende riservare alla prima del film.

Nelle scorse settimane, il settimanale francese Vsd aveva raccontato la (presunta) irruzione sul set del film del presidente francese Nicolas Sarkozy .

Leggi tutto