Paris Hilton e la cocaina, guai in vista

1' di lettura

L'ereditiera più famosa dello star system è stata rinviata a giudizio, dopo che venerdì sera a Las vegas è stata trovata in possesso di un sacchetto di droga

Paris Hilton, passione sfrenata

L'ereditiera americana Paris Hilton è stata rinviata a giudizio per possesso di droga, a seguito dell'arresto avvenuto venerdì sera a Las Vegas con un sacchetto di cocaina nella borsetta. Lo riferisce il sito internet della rivista People.
La donna dovrà presentarsi in tribunale il prossimo 27 ottobre. La polizia di las Vegas aveva fermato la Hilton e il suo compagno a bordo di un 4x4 davanti all'hotel-casino Wynn. Gli agenti avevano pensato in un primo momento che i due stessero fumando della marijuana all'interno del veicolo, ma avevano poi scoperto nel corso di una perquisizione la presenza di una quantità non precisata di cocaina nella borsetta dell'ereditiera, ora in libertà vigilata.

Per Paris Hilton questa è stata un'estate particolarmente tormentata.
Oltre ad aver subito un tentativo i effrazione nella sua abitazione di Los Angeles, la donna è stata trovata in possesso di cannabis al suo arrivo in Corsica. Nel mese di luglio, era stata arrestata in Sud Africa, durante i Mondiali di calcio, per essere stata sorpresa a fumare uno spinello durante la partita Brasile-Olanda.

Guarda anche:
Paris litiga col fidanzato e arriva la polizia
Paris Hilton come re Mida

Leggi tutto