Eleonora Abbagnato incanta Positano

1' di lettura

L'etolie è stata protagonista del gala "I miti della danza". La serata evento, presentata al Positano Myth Festival, ha reso omaggio ai danzatori e coreografi Leonide Massine e Rudolf Nureyev

I primi ballerini dell'Opera di Parigi, Eleonora Abbagnato e Alessio Carbone, sono stati i protagonisti del gala "I miti della danza", presentato in esclusiva per il Positano Myth Festival. Una serata-evento ideata e curata da Daniele Cipriani che ha reso omaggio a Le'onide Massine e  Rudolf Nureyev, illustri proprietari della straordinaria isola de Li  Galli. Accanto alle due stelle di Palais Garnier, le etoiles Dorothe'e Gilbert e Benjamin Pech, Thiago Soares e Marianela Nunez del Royal  Ballet di Londra, Carlos Lopez dell'America Ballet Theatre.

Tra i brani in programma 'Diana e Atteone' e celebri 'pas de  deux' del repertorio ballettistico firmato Nureyev. Estratti dal 'Lago dei Cigni' con Alessio Carbone e Dorothe'e Gilbert, 'Cenerentola' con  Eleonora Abbagnato e BenjaminPech accanto all'assolo dell"idolo d'oro' da 'Bayadere' interpretato da Carlos Lopez.

Eleonora Abbagnato ha poi ricordato un espido
"Lo ricordo, piccolissima, alla scuola quando veniva a vedere  le classi. Poche parole - ha proseguito - che non dimentichero',  'smetti di parlare e agisci'. Sono diventate il leit-motiv della mia  esistenza, mi hanno guidato nella mia carriera di etoile".


"Voglio continuare a danzare - ha dichiarato la celebre etoile - ma confesso che il mio paese e la Sicilia, soprattutto, mi  mancano. Sono grata all'Opera di Parigi. E' grazie a questo splendido  teatro che sono diventata l'etoile che tutti conoscono. Lo studio, il  lavoro, gli incontri. Mi piacerebbe, però, poter mettere a profitto  tutto quello che ho imparato. In una seconda vita, chissà.. Magari  in un ruolo diverso di direttore artistico, di consulente per la danza per illustri teatri, purché italiani - ha aggiunto - Perché, lo  ripeto, la voglia di ritornare nel mio paese è sempre più forte".

Leggi tutto