Cinema: Isabella Rossellini torna a Berlino, ma in giuria

1' di lettura

L'attrice presiederà la giuria ufficiale della 61esima edizione delle Berlinale. Prima è attesa alla Mostra del Cinema di Venezia con la 'Solitudine dei numeri primi' di Saverio Costanzo

Sarà Isabella Rossellini a presiedere la giuria ufficiale della 61esima  edizione del festival di Berlino, che si terrà dal 10 al 20 febbraio 2011. Ad annunciarlo, gli organizzatori della rassegna cinematografica. "E' un'artista cinematografica creativa e poliedrica, con un'ampia esperienza nel cinema europeo, americano e internazionale" ha commentato in un comunicato il direttore creativo del festival, Dieter Kosslick.

Intanto, nei prossimi giorni, Isabella Rossellini, figlia dell'attrice svedese Ingrid  Bergman e del regista italiano Roberto Rossellini, sarà alla Mostra del cinema di Venezia con il suo ultimo film, 'La solitudine dei numeri primi', per la regia di Saverio Costanzo. La pellicola, tratta dall'omonimo best-seller di Paolo Giordano, è tra i quattro italiani in concorso per il Leone d'oro: qui la Rossellini recita accanto a giovani talenti come Alba Rohrwacher, Luca Marinelli e Filippo Timi.

Cinquantotto anni, Isabella Rossellini debuttò al cinema nel 1976, quando apparve con la madre in "A Matter Of Time" e divenne famosa con le sue performance nei film di David Lynch "Blue Velvet" (1986) e "Wild at Heart" (1990).
Il suo esordio alla Berlinale invece è stato nel nel 1994, con il ruolo di protagonista nel film 'Fearless', di Peter Weir, e da allora ha partecipato spesso al festival. Nel 2005 ha realizzato insieme al regista sperimentale canadese Guy Maddin il cortometraggio 'My Dad is 100 Years Old', dedicato al padre Roberto Rossellini e presentato a Berlino nel 2006 nella sezione 'Berlinale Special'. L'attrice è stata inoltre in veste di regista, nel 2008, con il film 'Green Porno'.

Leggi tutto