Angelina Jolie in Bosnia per un film sui rifugiati

1' di lettura

L'attrice a Sarajevo per la lavorazione della nuova pellicola ambientata in ex Jugoslavia. Non si tratta parlerà di guerra e non conterrà messaggi politici. E in qualità di ambasciatrice di buona volontà precisa "la priorità è l'istruzione"

Guarda le fotogallery:
Angelina alla prima di 'Salt' a Tokyo

Angelina sul set

Sarà "una storia romantica" il film che Angelina Jolie intende girare nei Balcani. Lo riferisce un comunicato dell'Alto Commissariato dell'Onu per i rifugiati (Unhcr) di cui l'attrice americana è "ambasciatrice di buona volontà".
"Questo film - si afferma nella nota emessa durante un  sopralluogo della Jolie a Sarajevo - è una storia romantica che si svolge durante la guerra di Bosnia (1992-1995), sull'incontro di una coppia poco prima del conflitto e sulle conseguenze che la guerra provoca nella loro relazione".

Secondo l'attrice, che dovrebbe fermarsi nella capitale bosniaca meno di tre giorni, non si tratterà dunque di un film sulla guerra e non conterrà messaggi politici.
Il cast, si afferma ancora nel comunicato dell'Unhcr, sarà composto solo da attori "di differenti comunita' della ex-Jugoslavia": "Vorrei farvi partecipare quanta più gente possibile della regione e imparare il piu' possibile", ha dichiarato l'attrice.

Leggi tutto