Cinema, la riscossa delle attrici over 40

Jennifer Aniston (Credits: Ap)
1' di lettura

Hale Berry, Jenifer Aniston e Julia Roberts: a loro saranno dedicate le copertine del mese di settembre delle più prestigiose riviste di moda internazionali. E' l'ennesima conferma del sex appeal delle ultraquarantenni. Guarda le fotogallery

Tre delle più prestigiose riviste di moda avranno sulle loro copertine del mese di settembre, il numero più ricco dell'anno, altrettante attrici ultraquarantenni. 
Vogue si è assicurata Halle Berry, che sabato compie 44 anni; Harper's Bazaar avrà la 41enne Jennifer Aniston, che promuove la commedia The Switch; e Elle ha scelto la 42enne Julia Roberts, che parla del suo nuovo film Eat Pray Love. Mettere queste attrici sulla copertina del numero più prestigioso di una rivista sembra essere un messaggio chiaro: anche se viviamo in una cultura ossessionata dal mito della giovinezza, c'è ancora qualcosa da dire sul fascino di donne che per quasi 20 anni sono state incessantemente davanti agli occhi del pubblico.

Laura Brown di Harper's Bazaar ha sottolineato, parlando con l'Hollywood Reporter, che l'età media delle lettrici della sua rivista è appena sotto i 40 e che molte aspirano a somigliare alla Aniston o ad altre attrici ultraquarantenni che appaiono "attraenti, alla moda, interessanti e stimolanti". "Una delle cose che si acquisiscono andando avanti con l'età è il controllo di se stesse, il non sentirsi più  vittime o dipendenti da qualcuno, ed è anche a questo che guardano le nostre lettrici”, ha detto. "Le ultraqurantenni sono donne con vero stile, vero potere, vera bellezza" le fa eco Lesley Jane Seymour del magazine More: "Chi sono adesso le ventenni o le trentenni che resisteranno nel tempo? Britney Spears? Kim Kardashian? Sono meteore".  

Secondo i dati più recenti dell'americano Audit Bureau of Circulations, negli Usa le vendite delle riviste femminili sono calate del 5,6% negli ultimi sei mesi. Perciò  ora è ancora più importante azzeccare la persona giusta per le copertine in bella mostra nelle edicole, negli aeroporti e nei grandi magazzini. E in quei contesti le donne più in là con gli anni sembrano essere una scommessa più sicura, una scelta rivolta ad un pubblico più vasto rispetto alle giovani. Eroine di un reality, cantanti o attrici che siano.

In realtà potrebbe sembrare che la saga di Twilight rifletta ormai lo spirito del tempo, ma quelle star ventenni non fanno veramente parte dello star system. A 46 anni Sandra Bullock è la donna che guadagna di più' a Hollywood, secondo Forbes; l'anno scorso ha incassato 56 milioni di dollari con due film. Nella top five, dopo di lei c'erano due trentenni (Reese Witherspoon e Cameron Diaz) e due quarantenni (Aniston e Sarah Jessica Parker). Bisognerà vedere se Kristen Stewart avrà grande successo anche con un film che non appartiene alla saga Twilight.

Ma nel frattempo pellicole con attrici come la Parker (Sex and the City 2), la 49enne Julianne Moore e la 52enne Annette Bening (entrambe in The Kids Are All Right), la 35enne Angelina Jolie (Salt) e la 40enne Tina Fey (Date Night) sono quelle che hanno fatto incassare quest'estate. E, esclusa la Stewart, nessuna attrice ventenne ha avuto un ruolo di rilievo in un film che ha guadagnato molto negli ultimi mesi.

Forse bisogna cominciare anche a chiedersi chi saranno le Parker e le Roberts delle riviste femminili di domani. Nessuna di loro negli ultimi anni è apparsa in tutte e quattro le copertine le copertine più prestiogiose (quelle di Vogue, Harper's Bazaar, Elle e W). Ma la Parker, Kate Blanchett, Moore e Aniston sono apparse ciascuna in due, insieme alle 35enni Gwyneth Paltrow e Kate Moss. L'unica donna sotto i 30 apparsa sulle copertine di due di quelle riviste e' stata la 22enne Rihanna. Probabilmente, come ha detto Laura Brown di Harper's Bazaar, le giovanissime sono affascinanti ma, come i buoni vini, devono rimanere nella botte ancora un po' di tempo.

Leggi tutto