Il mistero del nuovo Caravaggio

1' di lettura

Annuncio sensazionale sulla prima pagina de L'Osservatore Romano del 17 luglio. Ritrovata, a quanto pare, una nuova tela del Merisi, raffigurante "Il martirio di San Lorenzo". Cauti gli esperti: "Servono analisi più approfondite"

Il 17 luglio L'Osservatore Romano ha pubblicato prima pagina la notizia del ritrovamento di una bellissima tela inedita raffigurante il martirio di San Lorenzo, di proprietà della Compagnia di Gesù, mettendo però in guardia da il rischio di "cadere nel facile tranello di un “Caravaggio a tutti i costi”. "Saranno ulteriori indagini diagnostiche e un circostanziato approfondimento documentario, stilistico e critico - scrive - a fornire le risposte". Il giornale vaticano non s'è sbilanciato, pur ammettendo che si tratta almeno di "un caravaggesco della primissima ora". "San Lorenzo – rileva l'articolo - è raffigurato sulla graticola con le braccia in avanti, quasi a cercare la salvezza e il suo volto giovane, sofferente e disperato mostra quell'umanità presente nel profondo significato teologico del martirio".

Davanti al quadro, secondo l'Osservatore, si ha "la stessa sensazione che si percepisce osservando le opere di Caravaggio per la cappella Cerasi a Santa Maria del Popolo". >Il quotidiano vaticano ha sottolineato anche che "il Martirio di San Lorenzo costituisce un chiaro riferimento ai dettami iconografici di evidente matrice gesuitica". Una approfondita ricerca nelle committenze della Compagnia di Gesù potrebbe dunque sciogliere il dubbio sull'attribuzione di questo quadro al grande artista toscano celebrato in questi giorni con la mostra visitatissima alle Scuderie del Quirinale.

Leggi tutto