Gli Oscar di Vimeo per i migliori video della rete

Un frame tratto dal video di Chris Crutchfield
1' di lettura

C'è tempo fino al 31 luglio per partecipare al festival. In palio anche un premio da 25 mila dollari. Intanto sul sito, per stuzzicare l'appetito in attesa dell'evento, si possono vedere clip degne di quello che è stato definito uno "YouTube per artisti"

di Maria Cecilia Averame

C'è chi nel famoso 'cassetto' tiene i sogni e chi i romanzi: per tutti coloro che invece hanno un video originale, è finalmente arrivata l'ora di metterlo in mostra e presentarlo al primo Vimeo Festival+Awards. L'occasione è ghiotta, visto che la prestigiosa giuria che visionerà i filmati è composta da esperti e registi del rango di David Lynch, Adam Quirk o dell'artista multimediale newyorkese DJ Spooky. E il vincitore non riceverà solo un'affettuosa pacca sulla spalla, ma un succulento contributo di 25 mila dollari per la realizzazione di un progetto cinematografico che verrà proiettato durante le giornate del Festival.

Vimeo, popolare servizio di videosharing definito uno "YouTube per artisti" , conferma così la sua vocazione di vero e proprio laboratorio internazionale per film-maker. Il concorso sarà seguito, l'8 e 9 Ottobre 2010, da una 'Notte degli Oscar' dei video, con lo scopo di sostenere e promuovere la creatività di registi e creativi multimediali.

Basta dare un'occhiata ai brevi filmati creati per la promozione del Festival+Awards per rendersi conto che la qualità e l'originalità certo non mancano: dalla computer graphics, alle animazioni bambinesche a la South Park, passando per i disegni raffinati e surreali dell'animatore canadese Malcom Sutherland . Quest’ultimo è un autore molto noto ai frequentatori del sito per il suo corto di animazione La Fète.
Vimeo sostiene la qualità, anche attraverso la possibilità di pubblicare filmati ad alta risoluzione e il divieto di inserire video commerciali. Una politica che nel tempo sta ripagando: anche navigando casualmente tra i suoi video, si ha subito la sensazione di trovarsi di fronte ad una  sofisticata videoteca digitale in grado di incuriosire anche l’utente più esigente. Di forte impatto, ad esempio, il corto Avatar days del regista Gavin Kelly: un fanta-documentario girato in soli quattro giorni dove l'identità virtuale di quattro giocatori di Word of Wordcraft si mescola con quella della normale vita quotidiana, in una cupa Dublino che sembra uscita da un film di Wim Wenders.
E la filosofia di Vimeo piace ad artisti e cantanti del calibro di Moby, Nine Inch Nails o Britney Spears.

L'aspirante regista ha tempo fino al 31 Luglio per sottoporre i propri lavori. Dal 1 agosto al 7 ottobre la giuria valuterà i filmati e in occasione del Festival verrà annunciato il vincitore assoluto e quelli delle numerose categorie in concorso: narrativa, serial a episodi, documentari, animazione tradizionale, ma anche progetti di graphic desing, video sperimentali, musical, docufiction artistiche o di performance. Per chi invece il video nel cassetto non ce l'ha, non resta che aspettare  il Vimeo Festival dell'8 e 9 Ottobre per scoprire le nuove promesse e le ultime tendenze dei videomaker on line.

The Vimeo Festival + Awards - Chris Crutchfield


The Vimeo Festival + Awards -- Chris Crutchfield from Chris Crutchfield on Vimeo.

Leggi tutto