Tanti giocattoli e pochi soldi per l'ex moglie di Arnold

1' di lettura

A due settimane dalla morte vengono diffuse alcune indiscrezioni sul contenuto del testamento di Gary Coleman, che avrebbe designato la compagna d'un tempo come unica erede. Benché si tratti di un lascito singolare, scoppia una nuova polemica sulla donna

GUARDA LA FOTOGALLERY

Ci sono soprattutto giocattoli nella lista degli oggetti che Gary Coleman, l'interprete dell'Arnold televisivo morto lo scorso 28 maggio, avrebbe inserito di proprio pugno nel testamento. Si tratta della collezione di modellini di treno e di videogiochi. Figurano, però, anche alcune macchine e i pochi risparmi, che l'attore era riuscito ad accumulare negli ultimi 20 anni, da quando aveva dichiarato bancarotta a seguito d'un presunto furto da parte dei genitori.

A consegnare una copia del testamento originale, risalente al 2007, sarebbe stata proprio l'ex moglie dell'attore, quella Shannon Price che tanto sta facendo discutere per la scelta di vendere al settimanale Globo le foto di Coleman morente ma che, a tutti gli effetti, era stata scelta come "unica erede" dall'attore. Qualora la Price fosse morta prima dell'ex marito o dovesse morire entro i prossimi 3 mesi, tutte le proprietà di Coleman andrebbero, per sua volontà, a tre negozi di modellismo di Los Angeles.

Guarda anche:
La morte di Arnold si tinge di giallo
Addio a Gary Coleman
Il "mio amico Arnold" ricoverato d'urgenza
Arrestato Coleman, l'interprete di Arnold

Leggi tutto