Londra, battuto all'asta abito di Lady Diana

1' di lettura

E' stato venduto per 275mila dollari l'abito in taffetà nera, che la principessa del Galles indossò per una della prime uscite dopo il fidanzamento con Carlo d'Inghilterra. Il modello suscitò all'epoca uno scandalo per la profonda scollatura

Quando la principessa Diana lo indossò per la prima volta, l'abito destò scalpore, perché profondamente scollato e con le spalle scoperte. Ma non fu questa l'unica motivazione a costituire una sorta di scandalo. Ignorando la consuetudine della famiglia reale inglese, che usava il nero soltanto per le cerimonie funebri, Diana usò quel capo in taffetà nero per una della prime uscite dopo il fidanzamento con il Principe Carlo d'Inghilterra. Il vestito passò alla storia col soprannome di "Daring D" (Azzardata Diana).

Disegnato dagli stilisti inglesi Elizabeth e David Emanuel, autori anche dell'abito da sposa della principessa del Galles, l'abito è stato battutto all'asta a Londra in occasione di un manifestazione di beneficenza. L'acquirente se lo è aggiudicaro per 275mila dollari.

Guarda anche:
Giscard e Lady Diana, fu amore?
William & Harry: i figli di Lady D

Leggi tutto