U2, Bono fa 50

1' di lettura

Il 10 maggio Paul David Hewson, in arte Bono Vox, compie i suoi primi 50 anni: mezzo secolo fra musica, cinema e impegno sociale. E l'Italia lo festeggia con l'uscita nelle sale di U23D, il primo film musicale in 3D

Paul David Hewson, in arte Bono Vox, compie 50 anni. Il 10 maggio il leader carismatico e anima rock degli U2 , che calca la scena da oltre 30 anni, festeggerà mezzo secolo. Con la band irlandese ha scritto un capitolo importante della storia della musica pop e continua ancora oggi ad infiammare gli animi di milioni di fan in tutto il mondo. E per rivivivere il brivido di uno dei suoi concerti, il 28 maggio uscirà nelle sale italiane 'U23D', il primo  film musicale in 3D.
Girato in Sudamerica durante il celebrato 'Vertigo' tour, il film, già presentato in anteprima ai festival di Cannes e Sundance, sarà distribuito da Digima, società leader in Italia per l'innovazione tecnica in campo cinematografico.

Ma i 50 di Bono sono anche molto altro. Paul David Hewson non è solo il leader degli U2, per molti i Beatles degli anni '80, ma anche un cantante impegnato nel sociale, che ha partecipato al progetto Artists United Against Apartheid, scrivendo e registrando la canzone Silver and Gold per Sun City, album corale contro la politica della segregazione razziale in Sudafrica. Era il 1985 ma il tempo non ha scalfito il suo spirito solidaristico. Solo l'anno scorso, infatti, Bono ha registrato un video in cui, insieme a musicisti provenienti da vari paesi del mondo, interpretava una cover della canzone War di Bob  Marley, contro il razzismo e contro la guerra generata dall'ingiustizia.

In questo mezzo secolo di storia, la sua vicenda umana e artistica si è arricchita, oltre che di tanta musica, di progetti letterari-cinematografici, come la sceneggiatura del film The Million Dollar Hotel di Wim Wenders, e vari articoli di giornali attraverso cui portare avanti campagne umanitarie, come la Jubilee 2000, per azzerare il debito pubblico nei  paesi del terzo mondo e per risolvere la difficile situazione della lotta all'Aids in Africa. Campagne che si sono quasi identificate con il nome di Bono da quando nel 2002, insieme a Bobby Shriver, ha costituito un'organizzazione chiamata Data (Debt, Aids, Trade,  Africa), con l'obiettivo di far crescere la consapevolezza circa  l'immenso debito estero dell'Africa, l'incontrollabile diffusione  dell'Aids e le leggi del mercato che strangolano di fatto, impoverendoli, gli abitanti di quegli stati.

Tuttavia, neanche Bono è un cavaliere senza macchia né paura: nel 2009 lui e gli altri membri della band sono stati duramente criticati per aver spostato molti dei loro affari in Olanda per evitare tasse irlandesi troppo gravose.
Poco importa ai fan degli U2, per i quali, a 50 anni, questa rockstar irlandese continua a ispirare, entusiasmare ma anche a far pensare ai molti mali del mondo.


Leggi tutto