Le Mine vaganti colpiscono l'America

1' di lettura

La pellicola di Ferzan Ozpetek vince il Premio speciale al Tribeca Film Festival di New York. "Per averci fatto ridere, piangere e desiderare di prenotare un viaggio nel sud Italia", spiega la giuria. Soddisfatto il regista: "Volevo urlare di gioia"

“Per averci fatto ridere, piangere e desiderare di prenotare immediatamente un viaggio nel sud Italia”. Con questa spiegazione la giuria del Tribeca Film Festival ha assegnato il Premio speciale a Mine vaganti di Ferzan Ozpetek. “La pellicola – continua la motivazione – esplora in maniera divertente la storia di due fratelli gay che cercano di trovare la felicità all’interno di una famiglia tradizionale italiana restia ad accettare le loro scelte di vita. Combinando il dramma domestico e la farsa, tocca l’argomento con calore, umorismo e grazia. Per questo premiamo Ferzan Ozpetek, il suo cast straordinario e i suoi collaboratori con una menzione speciale”.

Il regista turco, che vive da tempo in Italia, è sorpreso e felice. “È stata un’esperienza fantastica – dice –. Tutto esaurito in sala, la gente che applaudiva a scena aperta. Durante la proiezione volevo urlare di gioia. Non ci aspettavamo il premio”. Mine vaganti, che uscirà a fine mese in Germania, verrà distribuito anche in America. Tra gli attori, Riccardo Scamarcio, Alessandro Preziosi e Nicole Grimaudo.

Il Tribeca film festival è stato ideato da Robert De Niro dopo gli attentati dell’11 settembre 2001. Tribeca è un quartiere di Manhattan. La rassegna è nata per contribuire a rilanciare e ridare vita alla zona dopo gli attacchi. La prima edizione è del 2002. Da allora il festival ha riscosso sempre più successo tra critica e pubblico.

Guarda anche:
Le mine vaganti conquistano New York
Mine Vaganti, il cuore di Ozpetek batte in Puglia
Riccardo Scamarcio e le mine vaganti di Ozpetek
SKY Cine News presenta Mine Vaganti

Leggi tutto