Le ultime 56 ore di Claudio Fragasso

Il protagonista di Le ultime 56 ore Gianmarco Tognazzi (Kika)
1' di lettura

La pellicola uscirà nelle sale il 7 maggio. Affronta il tema dell'uranio impoverito. "È il mio film della maturità", dice il regista. Nel cast ci sono Gianmarco Tognazzi, Luca Lionello, Barbora Bobulova, Simona Borioni, Primo Reggiani e Nicole Murgia

“È il mio film della maturità”. Così il regista Claudio Fragasso presenta Le ultime 56 ore. La pellicola, prodotta da Carlo Bernabei e distribuita da Medusa, arriverà nelle sale il 7 maggio. Il thriller racconta di un colonnello dell’esercito interpretato da Gianmarco Tognazzi. Tornato dalla missione di pace in Kosovo scopre che molti suoi uomini si stanno ammalando di cancro a causa del contatto con l’uranio impoverito. Per portare il problema all’attenzione dell’opinione pubblica, con altri militari, prende in ostaggio personale e degenti del padiglione ematologia di un ospedale. La richiesta è che entro 56 ore vengano smantellati gli armamenti in cui si è usato l’uranio impoverito e che si bonifichino le zone dove operano i soldati. A negoziare arriva un vicequestore, interpretato da Luca Lionello, che scopre di avere la moglie e la figlia fra gli ostaggi. Ma i militari non vogliono trattare. Si dicono pronti ad uccidere i prigionieri se non verranno accolte le loro richieste.

Nel cast di Le ultime 56 ore, insieme a Gianmarco Tognazzi e Luca Lionello, ci sono anche Barbora Bobulova, Simona Borioni, Primo Reggiani e Nicole Murgia. Il film, realizzato con il contributo del ministero della Difesa e degli Interni, rappresenterà l’Italia a Ugc Festeggia L'Europa, la rassegna organizzata dalla catena di sale Ugc Ciné Cité in occasione della giornata dell’Europa. Le 27 pellicole scelte, che illustrano le diversità culturali dei Paesi dell’Unione europea, verranno proiettate il 9 maggio in sei città: Bruxelles, Roma, Madrid, Parigi, Lione e Strasburgo.

Leggi tutto