Le lacrime di Michael Douglas per la condanna di Cameron

1' di lettura

Cinque anni di prigione per il figlio 32enne dell'attore statunitense. La pena è stata irrogata da un tribunale di New York per traffico di droga. Sconvolti il padre e il nonno Kirk

Cinque anni di prigione per Cameron Douglas, condannato da un tribunale di New York per traffico di droga. Arrestato lo scorso agosto, dopo essere stato trovato in possesso d'una ingente quantità di metanfetamine, il giovane tornerà dunque per la terza volta dietro le sbarre e, ancora una volta, per vicende legate a stupefacenti. Commentando il verdetto, il giudice ha dichiarato: "E' la sua ultima chance per farcela". In lacrime il padre Michael Douglas, che si trovava in aula, durante la lettura della sentenza, con l'ex moglie Diandra De Morrell. In una lettera al giudice la star hollywoodiana ha scritto: "So che cosa significa avere a che fare con un padre famoso. Non riesco neanche ad immaginare quanto possa essere duro averne alle spalle due". Inequivocabile riferimento a Kirk, nonno di Cameron e stella della cinematografia statunitense. Il patriarca della famiglia Douglas, classe 1918, ha commentato incredulo: "E' un ragazzo così buono. Vorrei cancellare i suoi errori. E' davvero un bravo ragazzo".

Guarda anche:
Cameron Douglas rischia 10 anni di carcere per droga
Michael Douglas sconvolto per l'arresto del figlio

Leggi tutto