Tinto Brass ricoverato per un'emorragia celebrale

1' di lettura

Il re del cinema erotico italiano è stato ricoverato all’ospedale di Vicenza per un’emorragia celebrale. Secondo fonti mediche la situazione sarebbe grave. Il figlio: "Papà è lucido"

Il regista Tinto Brass è stato ricoverato all'ospedale di Vicenza per un'emorragia cerebrale. L’autore di “Salon Kitty” e de “La chiave” si trova nel reparto di neurochirurgia di Vicenza. Il regista si sarebbe
sentito male intorno all'una di notte in un albergo a Marostica.
Secondo fonti mediche la situazione sarebbe grave.
Al momento, dicono i medici, non vi sono le condizioni per un intervento chirurgico a breve, ma Brass resta costantemente monitorato. Un bollettino medico potrebbe essere emesso dall'ospedale domani mattina. 

Notizie più tranquillizzanti sulla situazione clinica di Tinto Brass sono state fornite in serata dal figlio del regista, Bonifacio. Questi ha riferito che il padre è sì ricoverato in neurochirurgia a Vicenza, ma non in terapia intensiva. "Mio padre è lucido - prosegue Bonifacio - io e mia sorella gli abbiamo parlato e ci ha risposto". Il figlio del regista ha aggiunto soltanto che Brass "è stato colto da un malore e per questo è stato ricoverato per accertamenti, che proseguiranno nelle prossime ore". Bonifacio Brass non ha precisato l'esatta natura del malore occorso al padre, riferendo che una diagnosi precisa ancora non c'è.

GUARDA ANCHE:

Impotenti Esistenziali, più che un partito una "filosofia"
Tinto Brass: "Girerò il primo film erotico in 3D”
Tinto Brass presenta l'eros giapponese

Leggi tutto