Hardcastle ripropone "Nineteen" in versione afghana

1' di lettura

Il musicista britannico torna sulle scene riproponendo il suo pezzo “pacifista” di maggiore successo, dedicato alla guerra in Vietnam: 19. Ma questa volta lo attualizza ambientandolo in Afghanistan, ispirato dalla morte di un giovane amico del figlio

Paul Hardcastle, il mago del sintetizzatore anni Ottanta è tornato. Nel 1985  con 19 (Nineteen) raggiunse il successo denunciando la morte dei giovani soldati americani spediti a combattere in Vietnam, ad appena 19 anni (da qui il titolo del pezzo). All'epoca il brano e il video fecero molto scalpore: i giovani rasati e armati fino ai denti, le immagini in bianco e nero dei caduti che vanno a comporre le stelle della bandiera americana.
 
Oggi il musicista ripropone lo stesso brano remixato e lo dedica al conflitto dei nostri giorni, quello in Afghanistan. Dove, da quanto raccontato dallo stesso Hardcastle, ha perso la vita un amico del figlio.

GUARDA ANCHE:

Tutte le notizie sull'Afghhanistan su Sky.it

Leggi tutto