Oprah Winfrey trova l'accordo sulla diffamazione

1' di lettura

Niente tribunale per la conduttrice americana, citata da una sua ex dipendente. La direttrice della scuola per studentesse sud africane, fondata a Johannesburg dalla regina della tv, avrebbe trovato un accordo per evitare la causa legale

La regina della tv americana Oprah Winfrey riuscirà forse a evitare il tribunale di Philadelphia, dove si dovrebbe recare, nei prossimi giorni, per rispondere dell'accusa di diffamazione nei riguardi della sudafricana Nomvuyo Mzamane, che aveva dichiarato: "Per colpa sua non trovo più lavoro". La donna, già direttrice della scuola per giovani, fondata dalla Winfrey a Johannesburg, era stata rimossa dall'incarico dopo che lo scandalo degli abusi sessuali sulle studentesse aveva travolto l'istituto. In quell'occasione Oprah s'era espresso in modo duro nei confronti della sua dipendente, accusandola pubblicamente di lassismo e licenziandola in tronco. Dopo attacchi reciproci e citazioni in tribunale sembra, comunque, che le cose stiano rientrando pacificamente. Gli avvocati delle due parti hanno fatto sapere che la Winfrey e la Mazamane hanno avuto un incontro privato per cercare un accordo, a quanto sembra, dall'esito felice.

Guarda anche:
Oprah Winfrey annuncia l'addio dalla tv

Leggi tutto