"Inseparable", Kevin Spacey in una produzione tutta cinese

1' di lettura

Sono terminate, il 17 marzo, a Pechino le riprese del nuovo film col 2 volte premio Oscar americano. Si tratta della prima pellicola interamente made in China ad avere come protagonista un attore hollywoodiano

Sono terminate, il 18 marzo, a Pechino le riprese di "Inseparable", prima produzione interamente cinese ad avere come protagonista un attore hollywoodiano. E la star scelta dal cineasta taiwanese Dayyan Eng per la sua pellicola è il 2 volte premio Oscar Kevin Spacey che, in questa commedia noir, veste i panni d'un misterioso americano espatriato in Cina. Nella terra del Sol levante stringe amicizia con un giovane ingegnere del luogo alle prese con alcuni problemi familiari e lavorativi.
"Inseparable" è un film su cui Spacey ha investito molte energie. La spiegazione è stata indicata dal coproduttore David Lee: "Tutti vogliono recarsi dove c'è sviluppo e, naturalmente, la Cina è oggi uno dei mercati più ambiti. Ecco perchè tanti registi, musicisti, artisti vogliono essere conosciuti anche qui e farsi un proprio nome. In molti escogitano modi per arrivare in Cina".
Finanziato per il 90% da una società cinese e per il 10% dalla "Trigger Street Productions", fondata nel 1997 dallo stesso Spacey, "Inseparable" è un'opera che, secondo il parere di David Lee, potrebbe portare l'industria cinematografica cinese a un nuovo e più importante livello: "Qui produttori e registi possono realizzare film molto diversi e, soprattutto, facilmente vendibili in Cina. La vera sfida che stiamo affrontando è relativa alla possibilità di vendere le nostre produzioni anche all'estero. Negli ultimi trent'anni siamo riusciti a esportare pellicole sulle arti marziali o su argomenti tipicamente cinesi. Ora vogliamo esportare anche altro ed è proprio quello che "Inseparable" sta cercando di realizzare".

Leggi tutto