Morto Peter Graves, star di "Mission impossible"

1' di lettura

Lutto nel mondo del cinema per la scomparsa dell'84enne attore americano, che divenne celebre per il ruolo d'agente speciale nella serie tv

Avrebbe compiuto 84 anni il 18 marzo e, invece, s'è accasciato al suolo sulla porta di casa, colto probabilmente da un attacco cardiaco. S'è spento così, a Los Angeles, l'attore statunitense Peter Graves, divenuto celebre per aver vestito i panni dell'agente speciale Jim Phelps nella serie tv "Mission impossible". Nato a Minneapolis il 18 marzo del 1926, Peter Aurness aveva deciso di recitare adottando il cognome del nonno, Graves, per non essere confuso col fratello maggiore James, che già lavorava a Hollywood. Oltre a "Mission impossible" lavorò in dozzine di ruoli per il cinema e la televisione. Una delle migliori intrpretazioni resta quella in "Stalag 17",  che, per la regia di Billy Wilder, lo vide accanto a William Holden e Robert Strauss. Buone anche le partecipazioni al film del '55 "The Long Grey Line", diretto da John Ford, e ad "Airplane", in cui intepretò il ruolo del pilota dell'aereo più pazzo del mondo.

Leggi tutto