Dopo trent’anni tornano sul palco gli anni 80

1' di lettura

C’è attesa per il ritorno sotto i riflettori del gruppo che quasi trent’anni fa faceva impazzire le ragazzine di mezzo mondo. Con 25 milioni di dischi venduti e migliaia di chilometri di tournè alle spalle, tornano in Italia gli Spandau Ballet

Grande attesa per il ritorno degli Spandau Ballet, eroi del filone "new romantic" e protagonisti indiscussi del fenomeno del brit-pop che riscosse un larghissimo successo avendo venduto più di 25 milioni di dischi in tutto il mondo. Successo trascinato peraltro dalla seduzione delle loro ballate pop, dalla facilità dei loro testi, ma anche dal ciuffo impomatato del bel Tony Hadley e dai suoi partner i fratelli Gary e Martin Kemp, Steve Norman e John Keeble.
    
Chi ha amato il loro sound britannico non resterà deluso perché anche se ufficialmente hanno già registrato il loro nuovo album, "Once More" con due inediti e nuovi arrangiamenti di straordinarie hit come "Gold", "True" e "Through the Barricades". Nel disco i loro vecchi successi sono rivisitati in chiave acustica, ma sul palco verranno riproposti come ai vecchi tempi, con tanto di sassofono e arrangiamenti in stile Ottanta, assieme ad altri classici come "I'll fly for you", "Round and Round", il nostalgico "Only when you leave" e il prorompente "Lifeline". Insomma i vecchi fan che trent'anni fa tappezzavano i muri delle camerette con i loro poster si ritroveranno con i loro idoli di una volta: certo, l'età è passata anche per loro, ma la 'verve' c'è chi giura di no. Staremo a vedere.

Leggi tutto