L'addio ad Alexander McQueen

1' di lettura

Funerali del genio visionario della moda in forma strettamente privata. Parenti, amici intimi e pochi colleghi. Guarda la fotogallery

GUARDA LA FOTOGALLERY


Sono stati celebrati, in forma privata, i funerali dello stlista Alexander McQueen, che si tolse la vita, lo scorso 11 febbraio, impiccandosi nel suo appartamento londinese di Green Street. S'è trattato d'una cerimonia riservata, per volere della famiglia, a parenti, amici intimi e pochi colleghi. La stessa famiglia, immediatamente dopo il rinvenimento del cadavere di Lee (Alexander), aveva lanciato, per il tramite di avvocati, un appello ai media per rispettare il riserbo sulla tragica e angosciante perdita. Lo stilista, che aveva sconvolto il mondo della moda con le sue visioni trasgressive e rivoluzionarie, non era riuscito a reggere alla morte dell'adorata madre Joice, deceduta il 2 febbraio. Era un uomo estremamente riservato, ma che, quattro giorni prima di suicidarsi, aveva aperto il suo animo sul social network Twitter, per esprimere a tutto il mondo il suo dolore e la sua voglia di farla finita.

Guarda anche:
Il ricordo del mondo della moda e della musica
L'omaggio di Lady Gaga durante la serata dei Brit Awards
Svelati i particolari della morte di Alexander McQueen
Morto suicida Alexander McQueen

Leggi tutto