Naomi Campbell e Bjork ricordano Alexander McQueen

1' di lettura

Il mondo della moda e quello della musica si sono uniti per l'omaggio allo stilista britannico recentemente scomparso. Guarda la fotogallery

La sfilata di Londra: tutte le foto

Una è la regina indiscussa delle passerelle degli anni Novanta. La Venere nera. La prima bellezza di colore assurta agli onori della cronaca per il suo fisico da gazzella e il suo temperamento da leonessa. L'altra è la più conosciuta delle musiciste islandesi, la "principessa di ghiaccio", il folletto dall'abbigliamento eccentrico e dalle originali performances canore. A dividerle migliaia di chilometri. Ad accomunarle l'amicizia con lo stilista Alexander McQueen, morto suicida, a Londra, lo scorso 11 febbraio. Naomi, che del "Fashion for Relief", l'evento di beneficienza che segna l'apertura della settimana londinese della moda, è promotrice, ha deciso di ricordare l'amico, indossando uno dei suoi abiti. Dietro suo invito hanno fatto lo stesso top model dal nome di Kate Moss, Eva Herzigova, Alice Dellall e Annabelle Nielsen. Destinata a raccogliere fondi per gli haitiani colpiti dal sisma del 12 gennaio, la manifestazione si è ufficiosamente trasformata in una celebrazione del più eccentrico e geniale stilista britannico. Bjork, la cantante islandese, che aveva lavorato con McQueen per la copertina del disco "Homogenic" e per il video di "Alarm Call", ha ricordato, invece, l'amico con la poesia "In memoriam", pubblicata sul suo sito e destinata a trasformarsi in musica. Nei versi centrali la "principessa di ghiaccio" ha detto con toni commossi: "I would like to thank you for all your inspiration / it was so important to me to get to work with you and your team / a real mashup of fertile minds / it was vital to my development".

Guarda anche:
Svelati i particolari della morte di Alexander McQueen
Morto suicida Alexander McQueen

Leggi tutto