Rivelati i particolari della morte di Alexander McQueen

1' di lettura

A poche ore dal pubblico omaggio di Lady Gaga, nell'ambito della 30esima edizione dei "Brit Awards", Scotland Yard ha reso noti i risultati dell'autopsia, effettuata sul cadavere dello stilista, ufficializzandone il suicidio per impiccagione

Nel corso della 30esima edizione dei "Brit Awards", celebrata, il 16 febbraio, a Londra, la nuova regina del pop, Lady Gaga, ha voluto rendere omaggio all'amico stilista Alexander McQueen, tragicamente scomparso cinque giorni prima, con l'esecuzione del brano "Telephone". Poche ore dopo Scotland Yard ha reso noti i risultati dell'esame autoptico, effettuato sul cadavere del genio della moda. E' stato così ufficializzato che McQueen, dopo aver lasciato un biglietto d'addio, si è impiccato all'interno di un armadio. Nel corso di una breve conferenza stampa, durata cinque minuti, l'ispettore Paul Armstrong ha affermato che il corpo dello stilista è stato identificato presso l'appartamento di Green Street, nel giorno stesso della morte, dalla sorella Janet. L'autopsia ha evidenziato che il designer è morto per asfissia, provocata dall'impiccagione.

Leggi tutto