Usa fermi per una serata di placaggi e grande musica

1' di lettura

E’ il giorno della partita di Football più attesa della stagione. Nella New Orleans ancora segnata dall’uragano Katrina si “scontreranno gli Indianapolis Colts e i Saints. DIRETTA SU CANALE SKY 214 a partire da mezzanotte

l'America si ferma. Arriva il Super Bowl XLIV che vedrà per la prima volta in finale la squadra di New Orleans, i Saints, opposta ai formidabili Indianapolis Colts che sono invece alla loro quarta apparizione nell'evento sportivo più seguito dagli americani: almeno cento milioni di persone saranno davanti alla Tv per seguire la partita, che si gioca a Miami e che comincerà alla mezzanotte italiana.

Ma come ogni anno l'evento sportivo più importante degli States non sarà soltanto schemi, lanci, corse e placcaggi. Grande spazio per lo show. L'inno nazionale sarà cantato da Carrie Marie Underwood, stella della country music; Queen Latifah si esibirà nel brano "America tehe beatiful".  Mentre i leggendari Who monopolizzeranno l'intervallo del super match.

Il Super Bowl è il programma Tv che raccoglie più spettatori in America e costituisce una occasione ghiotta per le compagnie che desiderano mostrare i loro spot pubblicitari: la CBS ha venduto per tre milioni di dollari (per 30 secondi di spot) i 60 spazi pubblicitari disponibili durante il Super Bowl. La compagnia di birra Anheuser-Busch ha acquistato nove spot pubblicitari. Il più famoso, e più controverso, tra i 60 spot è quello di un gruppo cristiano che presenta un messaggio anti-aborto che ha già sollevato molte polemiche. Un sondaggio ha mostrato che chi segue il Super Bowl ricorda più facilmente, per quanto riguarda l'anno prima, lo spot pubblicitario preferito piuttosto che il nome della squadra vincitrice.


Leggi tutto