La maledizione Noir Désir: si impicca ex moglie di Cantat

1' di lettura

Nuovo dramma nella vita del leader del gruppo francese dopo l'omicidio di Marie Trintignant. Il cantante è ai domiciliari per l'omicidio dell'attrice

E' di nuovo bufera su Bertrand Cantat. Kristina Rady, l'ex moglie del leader del gruppo rock francese ''Noir Désir'', si è suicidata, impiccandosi, nella sua casa di Bordeaux. Secondo alcune fonti, il cantante, attualmente agli arresti domiciliari per l'omicidio dell'attrice Marie Trintignant, si trovava nella casa della donna al momento del dramma. Sembra che stesse dormendo. I due si sono sposati nel 1997 e hanno avuto due figli.

La coppia si è separata nel 2002, poco dopo la nascita del secondo figlio, una bambina, quando Cantat ha scelto di lasciare la famiglia per vivere una nuova relazione con la Trintignant. Kristina Rady, che aveva 42 anni, traduttrice e donna di teatro, ha sempre appoggiato l'ex marito durante il processo e gli anni di carcere per l'omicidio della Trintignant, morta nel luglio del 2003 durante una violenta disputa scoppiata a Vilnius, in Lituania, dove lei stava lavorando sul set di un film. Il 24 marzo 2004 Cantat era stato condannato dal tribunale lituano a otto anni di detenzione ed era uscito dalla prigione del Muret, in Francia, nell'ottobre del 2007, su libertà condizionale. La procura di Bordeaux ha aperto un'inchiesta e Bertrand Cantat è già stato interrogato dalla polizia.

Guarda anche:

Noir Désir, delitto e castigo

Leggi tutto