Natale a Farmville

Wallpaper ispirato al gioco di ruolo Farmville
1' di lettura

Su Facebook milioni di "contadini" virtuali che si dilettano con gioco di ruolo più popolare al mondo ono pronti a scartare i regali natalizi con un semplice click.

di Serenella Mattera

Si sono scambiati ossessivamente regali per settimane. Adesso per milioni di “contadini” di tutto il mondo è arrivato il momento di scartarli. Con un click. Sì, perché i contadini in questione sono soltanto virtuali. Operai, studenti, manager nella vita reale, che si trasformano in “farmers” (contadini, appunto) su Facebook , grazie all’universo parallelo di Farmville . Un gioco di ruolo aggiornato all’era dei social network. Il più popolare, con i suoi 73 milioni e quattrocentomila utenti attivi al mese
. Che nelle ultime settimane hanno iniziato a scambiarsi pacchetti verdi, rosa e azzurri, nella felice attesa di poterli aprire. Non prima del 24 dicembre, come da tradizione.

Ma cos’è Farmville? È un mondo creato dalla società californiana Zynga  leader del settore dei “social games”. Un mondo fatto di campi e contadini, che devono ricordarsi di piantare e poi raccogliere. E dove, come nella realtà, se non si raccoglie in tempo, secca tutto e vanno perse enormi quantità di grano, melanzane o anche fragole virtuali. Perciò più di 27 milioni di persone ogni giorno  vanno a lavorare la terra, magari dal loro ufficio, cercando di non esser visti mentre al mercato scambiano soldi finti con semi, animali, alberi e attrezzi fatti di pixel.

Farmville è indubbiamente il gioco di maggior successo su Facebook. Vero e proprio fenomeno dell’anno 2009. Si è aggiudicato anche lo scettro di parola più citata negli aggiornamenti di status, battendo, secondo una rilevazione fatta negli Stati Uniti, anche l’influenza suina e Michael Jackson. Perché ha saputo sfruttare il meccanismo più proprio al social network: quanti più amici hai (nella terminologia del gioco, vicini), tanto più puoi ingrandire il tuo campo.

Così, il dicembre 2009 su Facebook è stato tutto un vorticoso scambiarsi di regali tra “contadini”, in vista del Natale. Gli ideatori del gioco hanno infatti disegnato non solo omini di marzapane, pupazzi di neve e persino renne, con cui addobbare il proprio campo. Ma anche alberi di Natale virtuali, che crescono all’aumentare del numero dei pacchetti regalo, con dentro sorprese da scoprire a tempo debito. E poiché donarli non costa niente, bando a ogni crisi nel mondo reale, la stella di Babbo Natale su Facebook è tornata a splendere.

Leggi tutto