Spalancate gli occhi, è arrivato Mister International

Juan Bruno Kettels, lo studente boliviano che si è aggiudicato il titolo di Mr. International 2009
1' di lettura

Dimenticate ombretti e bikini mozzafiato, questa volta in passerella c’erano gli uomini. Ventinove giovani arrivati da ogni parte del mondo per contendersi il titolo di Mr. International, andato ad un ventenne boliviano

di Floriana Ferrando

Quando si parla di concorsi di bellezza si pensa sempre a giovani fanciulle più o meno svestite, ma sembra che qualcosa stia cambiando, come dimostra il successo dei ventinove finalisti che si sono contesi il titolo di Mister International 2009. Due settimane di danza e palestra per tonificare i muscoli, aggraziare i movimenti e così arrivare perfetti alla finalissima di sabato scorso a Taiwan.
La fascia di uomo più bello del mondo è andata a Juan Bruno Kettels. Il giovane studente della Bolivia è stato incoronato dal vietnamita vincitore della precedente edizione, davanti ad un pubblico di ben quattrocento persone.
La Mister Singapore Organization  promuove questo concorso già dal 2006 con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sul tema dell’AIDS. Un impegno nobile, insomma, che ha portato i concorrenti a partecipare ad una serie di eventi pubblicitari fra i quali la visita ad un ospedale per bambini non vedenti. Provenienti da ventinove diversi paesi, i partecipanti si sono mostrati in tutta la loro bellezza ed eleganza, esibendo fisici da Adone e sorrisi smaglianti.
Una volta selezionati i cinque super finalisti, è entrato in gioco qualcosa di più della bellezza. La giuria ha fatto una breve chiacchierata con i ragazzi e proprio qui Juan Bruno Kettels ha conquistato i giurati. “Un ragazzo con un gran bel fisico che cura costantemente con tanto movimento e una sana alimentazione. Nessuna cattiva abitudine e tanta strada davanti a sé. Un bravo ragazzo dal cuore sincero”, ha spiegato Christine Huang, madrina del concorso. Il bel boliviano non è stato l’unico premiato.
Il più fotogenico è stato Le Xuan Vinh Thuy del Vietnam, al venezuelano Luis Nuzzo è andato il titolo di Mr Congeniality, mentre Terry Shih di Taiwan ha sbalordito pubblico e giuria aggiudicandosi il premio per il miglior costume nazionale. Infatti i ragazzi erano chiamati a sfilare anche indossando abiti tipici della loro terra d’origine. Ma solo a Mister International spetta il premio di cinque mila dollari, un personal trainer e una bella selezione di prodotti di bellezza.

Leggi tutto
Prossimo articolo

le ultime notizie di skytg24