Alla Scala quattordici minuti d'applausi per la Carmen

1' di lettura

In scena l'opera di Bizet diretta dal maestro Daniel Barenboim. Fuori dal teatro storico di Milano momenti di tensione per la protesta degli enti lirici italiani, in crisi. Prima dell'apertura del sipario attimi solenni con l'inno di Mameli

La stagione della Scala si apre con la Carmen, l'opera di Bizet diretta dal maestro Daniel Barenboim. Silenzio e l'inno di Mameli in onore di Giorgio Napolitano - quest'anno presente con la moglie Clio - prima dell'inizio della rappresentazione canora. Un momento esclusivo a cui ha partecipato anche Marina Berlusconi, in rappresentanza della famiglia. I biglietti costavano dai 1500 ai 4mila euro. Chi ha potuto vedere lo spettacolo è rimasto entusiasta: pur nell'essenzialità della scenografia - che tutti hanno commentato - anche grandi complimenti per la protagonista, giovane ed emergente. Insomma momenti di forte emozione che hanno rasserenato gli animi, dopo le tensioni del pomeriggio: fuori dal teatro storico di Milano, sotto la pioggia, c'erano state le proteste degli enti lirici italiani in crisi.

Guarda anche:

L'amore è un uccello ribelle, il brano con cui Anita Rachvelishvili incanta tutti
La prima scaligera, commenti entusiasti
Le interviste ai protagonisti della Carmen
Scala, debutti e novità per la prima
La "Carmen", inaugura la stagione della Scala
Prima alla Scala, protesta degli enti lirici italiani

Leggi tutto
Prossimo articolo