Dopo l'incidente Tiger Woods difende la sua privacy

1' di lettura

In un comunicato pubblicato sul suo sito il campione di golf ha chiesto una tregua al gossip e ha difeso la moglie dalle accuse di essere coinvolta nell'incidente dello scorso venerdì: "Sono l'unico responsabile di ciò che è successo"

Alla trepidazione iniziale per le condizioni di salute di Tiger Wood, che sembravano disperate, ha fatto seguito il chiacchericcio implacabile dei giornali sulle presunte responsabilità della moglie nell'incidente automobilistico che, venerdì notte, aveva costretto il campione di golf al ricovero in ospedale. Ed è stato lo stesso Tiger a intervenire con un comunicato internet: "E' colpa mia. Sono l'unico responsabile di quello che mi è successo. Mia moglie, Elin, è stata la prima persona a prestarmi soccorso. Ha mantenuto un incredibile sangue freddo e mi è stata di enorme aiuto".

Leggi tutto
Prossimo articolo