Jackson, dal Signore degli anelli agli Amabili resti

1' di lettura

Mondo terreno e ultraterreno si incontrano in "Amabili resti", il nuovo lavoro che il regista ha tratto dall'omonimo romanzo di Alice Sebold

Una vita oltre la morte da trascorrere osservando ciò che accade a chi è rimasto sulla Terra. Mondo terreno e ultraterreno si incontrano in "Amabili resti", il nuovo lavoro che il regista Peter Jackson ha tratto dall'omonimo romanzo di Alice Sebold. La storia, ambientata agli inizi degli anni 70 in Pennsylvania, è quella di Susie Salmon, una quattordicenne dolce e sensibile la cui vita viene stroncata brutalmente da un serial killer. L'anima dell'adolescente vola in una sorta di limbo post mortem da dove lei osserva lo sgretolarsi della famiglia e i delitti del suo assassino.

Leggi tutto
Prossimo articolo