Jacko, riscritto il certificato di morte: fu omicidio

1' di lettura

Nel documento si specifica che il "Re del Pop" è rimasto vittima di una "acuta intossicazione" da Propofol, iniettato da individui terzi. Nessun riferimento esplicito appare però rispetto al medico personale di Jackson, Conrad Murray

Per Michael Jackson è stato stilato un nuovo certificato di morte in cui si parla ufficialmente di omicidio. Sul nuovo documento si specifica che il "Re del Pop" è rimasto vittima di una "acuta intossicazione" da Propofol, iniettato da individui terzi. Nessun riferimento esplicito appare però rispetto al medico personale di Jackson, Conrad Murray, già indagato. Arriva anche la conferma della tumulazione del corpo di Michael, che avverrà giovedì sera nel cimitero di Forest Lawn, in California.

Leggi tutto