Matt Damon brutto e grasso per fare l'informatore

1' di lettura

L'attore è ingrassato di 13 chili per interpretare il ruolo di protagonista del nuovo film di Steven Sodebergh "The informant"

Per interpretare al meglio il ruolo del biochimico Mark Whitacre ha dovuto imbruttirsi e ingrassare ben 13 chili, ma i critici americani hanno già osannato la performance del premio Oscar Matt Damon in "The Informant", il nuovo film di Steven Soderbergh che passerà in anetprima mondiale, fuori concorso, alla 66esima Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia lunedì 7 settembre. Il film, un progetto risalente al 2002 e annunciato da Soderbergh subito dopo la fine delle riprese di "Ocean'e eleven", si basa su un fatto realmente accaduto all'inizio degli anni '90.

Leggi tutto