Morte Jacko, La Toya accusa: ucciso da banda di parassiti

1' di lettura

La sorella del cantante ha raccontato i propri sospetti al "The news of the world" parlando di cospirazione. "L'hanno imbottito di farmaci per allontanarlo da tutto e da tutti - ha detto - anche dalla sua famiglia"

I familiari di Michael Jackson si dicono convinti che la morte del re del pop non sia stata accidentale ma voluta da qualcuno che puntava ai suoi soldi. "Non una ma più persone, un gruppo di parassiti", secondo la sorella Latoya, che ha condiviso i propri sospetti con il giornale "The news of the world". La donna non ha voluto rivelare i nomi dei presunti responsabili per non compromettere le indagini ma ha detto di avere tanti elementi a suporto della tesi della cospirazione. "L'hanno imbottito di farmaci per allontanarlo da tutto e da tutti - ha detto - anche dalla sua famiglia".

Addio Michael Jackson: notizie, foto e video

Ciao Jacko: storia fotografica del re del pop

E' morto Michael Jackson, la favola è finita

Michael Jackson, una vita tra eccessi e poesia

Leggi tutto
Prossimo articolo