Botte a Rihanna, Chris Brown in comunità

1' di lettura

Il cantante si è dichiarato colpevole di aver aggredito la sua ex-fidanzata, dovrà scontare una condanna di 180 giorni di lavori in una comunità nello stato della Virginia

Si è dichiarato colpevole e dovrà ora scontare una condanna di 180 giorni di lavori in una comunità nello stato della Virginia. Il cantante Chris Brown ha ammesso di fronte al tribunale di Los Angeles di aver picchiato l'ex fidanzata Rihanna. Per lui sono state stabilite anche delle misure restrittive nei confronti della cantante delle Barbados, con la quale si scatenò una violenta lite alla vigilia dei Grammy Awards dell'8 febbraio: Brown dovrà restare a circa 50 metri da Rihanna, che scendono a 10 nel caso di un evento musicale a cui siano invitati entrambi.

Leggi tutto
Prossimo articolo