Carradine, "Non è stato suicidio"

1' di lettura

Il medico che si è occupato di eseguire l'autopsia sul corpo dell'attore, trovato morto 9 giorni fa in Thailandia, esclude che possa essersi ucciso. Resta l'ipotesi di un gioco autoerotico finito ma la famiglia parla di omicidio

"Escludo categoricamente che si sia trattato di suicidio". A 9 giorni dalla morte di David Carradine, David Zutler, il medico forense che si è occupato dell'autopsia, ha definitivamente smentito una delle ipotesi sulla fine del protagonista di "Kung fu" e "Kill Bill". Sul tavolo delle congetture restano la teoria di un gioco autoerotico finito male e quella, supportata dalla famiglia, dell'omicidio da parte di una setta di fanatici del kung fu.

Leggi tutto