Michael Jackson citato in giudizio per Thriller

1' di lettura

Il cantante è accusato dal regista John Landis del mancato pagamento relativo ai profitti degli ultimi 4 anni del video della canzone da lui diretto nel 1983

Nuovi guai giudiziari per Michael Jackson. Il cantante è stato citato in giudizio dal regista John Landis, che l'accusa del mancato pagamento relativo ai profitti degli ultimi quattro anni del video "Thriller", che Landis diresse nel 1983. Nell'azione legale si accusa la popstar di "condotta fraudolenta" , il regista chiede il 50 per cento del ricavato netto.

Leggi tutto