Milano, i Ris al museo per un incontro sulla scienza del crimine. FOTO

In occasione dell'avvio della collaborazione tra l’Arma dei Carabinieri e il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, gli agenti del reparto incontreranno il pubblico per parlare di nuove tecnologie per la sicurezza. LA FOTOGALLERY
  • Un evento per raccontare l'evoluzione delle tecnologie adoperate sulla scena del crimine: questo lo scopo dell'incontro che, giovedi 14 dicembre, vedrà il Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche (RACIS) protagonista al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (Foto: Museo Scienza) - Il sito del Museo
  • Il RACIS, da cui dipendono i noti RIS, si occupa di svolgere esami tecnico-scientifico dei reperti trasmessi dai vari reparti dell'Arma, occupandosi anche di attività di sopralluogo e repertamento e analisi sostanze stupefacenti (Foto: Museo Scienza) - Pittrice scomparsa, analisi sull'auto del marito e del figlio
  • In occasione dell'incontro, il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette (in foto) e il Direttore Generale del Museo, Fiorenzo Galli, sigleranno un protocollo d’intesa per avviare la collaborazione tra le due realtà per l’organizzazione di eventi, convegni ed attività espositive - Denuncia violenze sulla madre ai carabinieri, bambino picchiato da zio
  • All’ingresso del Museo saranno esposte un'Alfa Romeo Giulia Super del 1968 (Foto: Museo Scienza) e numerosi veicoli su due e quattro ruote che hanno accompagnato le forze dell'ordine in numerose missioni - Bandiera neonazi in caserma carabinieri a Firenze. Aperta inchiesta
  • La lunga storia di collaborazione tra i Carabinieri e l'Alfa Romeo, iniziata negli anni '50, segna l'origine del mito della "gazzella", auto veloci e affidabili con livrea istituzionale blu e tetto bianco (Foto: Museo Scienza) - Formula 1, accordo con la Sauber: Alfa Romeo tornerà alle corse
  • L'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio (Foto: Museo Scienza) erede di quelle auto é una moderna e tecnologica autovettura supersportiva equipaggiata con un motore 2.9 BiTurbo benzina da 510 CV, che garantisce prestazioni straordinarie: velocità massima di 307 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 3,9 secondi - L'Alfa torna in pista, Marchionne: “Ferrari fuori dalla F1? Minaccia seria”
  • La moto Guzzi "Superalce" (Foto: Museo Scienza) è stata in uso ai Corazzieri dal 1946 al 1949 per scortare i Presidenti Enrico De Nicola e Luigi Einaudi - Moto elettriche: tra prospettive e incognite, la strada è ancora lunga
  • La moto Guzzi California 1400 (Foto: Museo Scienza) in versione speciale, continua una lunga tradizione di sodalizio tra il Quirinale e l’azienda motoristica italiana, famosa in tutto il mondo - Le moto volanti della polizia a Dubai: il video del prototipo
  • Nel corso della cerimonia, l’Arma dei Carabinieri donerà al Museo la valigetta criminalistica completa di kit per rilievi scientifici sulla scena del crimine (Foto: Museo Scienza). Al suo interno ci sono le polveri e i pennelli utilizzati per esaltare le impronte digitali, oltre ai sistemi per l’evidenziazione e il prelevamento di tracce biologiche sulla scena del crimine - Londra, le indagini della polizia scientifica dopo l'attentato