L'evoluzione delle rane? Nasce con l'estinzione dei dinosauri

Una rana dagli occhi rossi del Nicaragua (Getty Images)
2' di lettura

Secondo uno studio la quantità e la varietà di questi anfibi sarebbe una delle conseguenze dell'estinzione di massa che fece scomparire i dinosauri

L'evoluzione delle rane ha vissuto un vero e proprio boom dopo l'estinzione di massa che 66 milioni di anni fa cancellò i dinosauri dalla faccia della Terra: delle dieci linee evolutive di rane sopravvissute al cataclisma, tre hanno messo il 'turbo' dando origine all'88% delle specie attuali.
Lo afferma un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Pnas, realizzato da un team di ricercatori cinesi e statunitensi.

Una comparsa improvvisa

"Le rane vivono sul Pianeta da circa 200 milioni di anni, ma il nostro studio dimostra che non si era mai registrata una così massiccia presenza di specie, quale quella che abbiamo oggi, fino all'epoca dell'estinzione dei dinosauri", ha affermato David Blackburn, coautore dello studio. "Pensiamo che al tempo ci sia stata una massiccia alterazione degli ecosistemi, come la gigantesca distruzione delle foreste – continua Blackburn – ma le rane sono capaci di vivere anche in microhabitat. Così appena le foreste e gli ecosistemi tropicali sono rinate, le rane hanno 'approfittato' di queste nuove opportunità ecologiche per moltiplicarsi". Diventando così uno dei vertebrati più eterogenei, con oltre 6.700 specie diverse esistenti.

L'albero genealogico delle rane

I ricercatori, provenienti dall'Università cinese di Sun Yat-Sen e da quelle americane del Texas e della California, hanno isolato 95 geni da 156 specie di rane; questi, insieme al materiale genetico isolato in passato da altre 145 specie, hanno permesso di costruire una sorta di albero genealogico che oggi rappresenta le 55 famiglie di rane esistenti. Il lavoro dei ricercatori ha permesso di tracciare una nuova linea del tempo relativa all'evoluzione degli anfibi, facendo ipotizzare (grazie all'uso di prove fossili) la comparsa simultanea delle tre maggiori tipologie di rane classificate. 

Rane in pericolo

Infine, conclude il ricercatore americano, "credo che la cosa più interessante del nostro studio sia aver compreso che le rane sono un animale molto resistente, capace di sopravvivere ad un evento di distruzione di massa che ha distrutto i dinosauri e capace di rinascere e moltiplicarsi in nuove specie. Purtroppo adesso la loro presenza sta crollando a causa della distruzione degli habitat messa in atto dall'influenza antropica. Gli umani quindi sono capaci di generare un atto estintivo perfino più grave dell'impatto di un asteroide? Una considerazione che dovrebbe farci riflettere".

Leggi tutto
Prossimo articolo