Scoperta una nuova specie di pesce negli Usa: si chiama Obama

Il presidente Obama sulle coste statunitensi (Getty Images)
1' di lettura

Il nome scientifico è Tosanoides Obama, in onore alla decisione del presidente di allargare l'area marina protetta del Papahanaumokuakea Marine National Monument

Un pesce di nome Obama. Non è il titolo di un film, ma una nuova specie sottomarina scoperta a 91 metri di profondità nelle acque dell'Atollo di Kure e quelli di Pearl e Hermes, nel nordovest delle isole Hawaii.

 

La scoperta – La nuova specie, il cui nome scientifico è Tosanoides Obama, è un esemplare di pesce di piccole dimensioni con una particolare colorazione rosa e gialla e piccole chiazze blu e rosse sulla pinna posteriore. La sua presenza nelle acque del Pacifico è stata scoperta da una spedizione del Noaa (National Oceanic and atmospheric administration) e dell'Associazione per l'esplorazione marina. L'idea di chiamare la nuova specie di Tosanoides col nome del quarantaquattresimo presidente degli Stati Uniti è arrivata in seguito agli sforzi compiuti da Obama per preservare l'area marina protetta del Papahanaumokuakea Marine National Monument, la riserva naturale dove è stata scoperta la specie. Lo scorso agosto il presidente aveva deciso l'allargamento dei confini della riserva naturale, che ospita circa 7000 specie protette di pesci, per oltre 1146 chilometri quadrati, portando l'intera misura dell'area a 1508 chilometri quadrati.

 

La pubblicazione – Lo studio degli scienziati coordinati da Richard Pyle del Bishop Museum a Honolulu, è stato pubblicato il 21 dicembre sulla rivista ZooKeys. La ricerca riporta che ci sono altre due specie della famiglia dei Tosanoides che vivono nel Pacifico tropicale nordoccidentale. Solo i maschi di questa nuova specie, però, hanno una macchia caratteristica sulla pinna dorsale vicino la coda, di colore blu vicino la punta e rossa a strisce gialle al centro. ''La macchia sui maschi ricorda il logo della campagna del presidente Obama e sembra particolarmente appropriato per un pesce che ha il suo nome'', ha detto Pyle. Lo scorso settembre, dopo la scoperta, l'esploratrice oceanica Sylvia Earle ha consegnato una foto del pesce al presidente che ha commentato: “ha proprio un bell'aspetto”. Al predecessore di Obama, George W. Bush e ai membri della sua amministrazione, non era andata altrettanto bene. Nel 2005 Quentin Wheeler, direttore dell'International Institute for Species Exploration in Arizona, aveva nominato tre specie di scarafaggi con il nome dell'allora presidente e con quelli del suo vice, Dick Cheney e del segretario alla Difesa, Donald Rumsfeld. Ma anche in quell'occasione l'attribuzione dei nomi venne definita dallo scienziato un complimento ai tre politici.

 

 

Leggi tutto