Bere solo caffè a colazione aumenta rischio accumulo grasso in arterie

A colazione c'è chi beve solo il caffè: una cattiva abitudine che espone a rischi per la salute (Getty Images)
3' di lettura

Mangiare troppo poco nel primo pasto della giornata contribuisce all'aterosclerosi. Lo dice una ricerca spagnola

La ricerca su 4mila spagnoli

Lo studio del Cnic, pubblicato sul “Journal of the American College of Cardiology”, è stato condotto su 4mila persone tra i 40 e i 54 anni – tutti impiegati del Banco Santander, che ha finanziato la ricerca – senza apparenti problemi cardiovascolari. I volontari, nei 15 giorni in cui si sono sottoposti agli esami, hanno anche compilato un questionario sulla loro dieta quotidiana. Incrociando i dati, i ricercatori sono arrivati alla conclusione che una colazione scarsa, cioè in cui si assume meno del 5% del totale delle calorie giornaliere (100, in una dieta raccomandata di 2mila calorie) raddoppia il rischio di aterosclerosi, l'accumulo di grasso nelle arterie. Molto pericolosa, in quanto può essere causa di infarto cerebrale o cardiaco.

Ecografie a ultrasuoni in 3D

Per scovare questo accumulo, gli studiosi hanno utilizzato una tecnologia innovativa a ultrasuoni, in grado di produrre ecografie molto più precise in 3D. Tra le persone prese in esame, solo il 20 per cento faceva una colazione abbondante mentre il 3% di loro non faceva colazione affatto o la faceva male. Nel primo gruppo, i ricercatori hanno individuato 57 casi su 100 di aterosclerosi subclinica (cioè asintomatica), mentre nel secondo i casi hanno raggiunto quasi il 75%. E per quanto riguarda la aterosclerosi subclinica generalizzata – la più seria, in quanto colpisce quattro delle sei arterie principali del corpo umano – l'incidenza quasi triplica, passando dal 10% di chi fa una corretta colazione al 29% di chi esce di casa senza mangiare o bevendo solo il classico caffè.

L'orologio biologico del corpo

Fare una buona colazione significa far partire l'orologio biologico del corpo che regola la fame. “Se una persona non fa colazione, l'orologio va in confusione – spiega Valentín Fuster, primo autore dello studio e direttore del Cnic, citato dal quotidiano “El Pais” - questo può spiegare anche perché ci fossero persone obese o con alti livelli di colesterolo tra quelle che non facevano colazione”. E suggerisce: “La mattina è bene sedersi e prendere tra i 15 e 20 minuti per mangiare”. Ma questo non basta, anche perché lo studio non stabilisce un legame diretto tra l'assenza della colazione e l'ostruzione delle arterie, che potrebbe dipendere più in generale da uno stile di vita poco salutare, che ha una spia proprio nel saltare il primo pasto della giornata: tra le persone che lo fanno, rispetto all'altro gruppo, i ricercatori hanno infatto individuato anche più fumatori e consumatori di alcol e carni rosse.

Leggi tutto
Prossimo articolo