Coldiretti: gli italiani consumano sempre più frutta e pesce

Secondo Coldiretti gli italiani stanno aumentando il consumo di frutta e pesce (foto di repertorio - Getty Images)
2' di lettura

Nel 2017 gli acquisti di questi beni sono cresciuti rispettivamente del 7% e del 6%: i dati sono stati comunicati in occasione dell'inaugurazione della più grande fattoria mai realizzata nel centro storico di una città italiana

Svolta salutista a tavola per gli italiani. Secondo l'analisi dei primi sei mesi del 2017 di Coldiretti, i consumi di pesce e frutta fresca sono cresciuti rispettivamente del 7% e 6%. Lo studio è stato presentato in occasione dell'inaugurazione della più grande fattoria mai realizzata in Italia nel centro storico di una città: un'installazione che va da Piazza del Cannone a Piazza Castello a Milano, nei pressi del Castello Sforzesco. Questa indagine mette in luce l'aumento dell'attenzione della popolazione all'impatto che l'alimentazione ha sulla salute.

Non solo pesce e frutta in crescita

Secondo Coldiretti, a prestare attenzione alle conseguenze dell'alimentazione sull'organismo è il 42% degli italiani. Questa accortezza condiziona pesantemente la scelta dei cibi da inserire nel carrello della spesa. Il 12% degli intervistati si fa guidare dal gusto, mentre il 6% solo dal risparmio. Questo spiega anche i livelli di spesa senza precedenti di frutta e verdura sulle tavole degli italiani. Un andamento positivo che riguarda anche gli ortaggi freschi, con un +6% favorito anche da nuove modalità di consumo. Ad esempio, la diffusione di centrifughe ed essiccatori aiutano a promuovere una cultura alimentare più sana anche tra i più piccoli. L'attenzione all'elemento salutista spinge i consumatori a frequentare sempre più assiduamente il reparto biologico dei supermercati, che segna un +10% nella domanda. Anche il free-from (senza zuccheri aggiunti, senza sale, senza olio di palma, senza coloranti o senza conservati) mette a segno una crescita del 6% e l’integrale aumenta del 5%.

Cresce la spesa complessiva per il cibo

Un altro elemento di spicco dell'analisi è l'attenzione al "made in Italy". Sono infatti in forte crescita gli acquisti di cibi garantiti come italiani al 100%. Anche per questo è aumentato il trend della spesa di frutta e verdura prodotta direttamente dal contadino, per avere la certezza di un percorso certificato dal campo alla tavola. Infatti, secondo un'indagine Coldiretti/Ixé quasi sei italiani su dieci (59%) hanno fatto la spesa almeno una volta al mese nel 2017 tra frantoi, malghe, cantine, aziende, agriturismi o mercati degli agricoltori, per acquistare prodotti locali direttamente dai rispettivi produttori. Inoltre, il progresso legislativo nell'indicazione di origine obbligatoria per un numero crescente di alimenti (dal latte al riso, passando per la pasta) ha spinto i consumatori verso acquisti più consapevoli. Dopo cinque anni di recessione, la voce di spesa per l'acquisto di beni alimentari da parte degli italiani è tornata a crescere del 2,5%.

Leggi tutto
Prossimo articolo