Messico, al via l'Expo della Cannabis

La capitale messicana ospita per il secondo anno consecutivo l'evento sulla cannabis nato in Cile (Getty Images)
3' di lettura

Dal 18 al 20 agosto si tiene a Città del Messico “ExpoWeed”, evento dedicato alla marijuana. Un'esposizione che prevede anche conferenze e dibattiti ma, avvisano gli organizzatori, "non il consumo della sostanza"

Comincia venerdì 18 agosto a Città del Messico "ExpoWeed", il principale evento sulla cannabis in America Latina. Tre giorni di esposizione dedicata ai produttori di marijuana con incontri sugli usi terapeutici e ricreativi della pianta che stanno prendendo sempre più piede nel mondo, in particolare negli Stati Uniti.

Cos'è “ExpoWeed”, la fiera della cannabis

Come si legge nel sito ufficiale dell'evento, "ExpoWeed" è "la prima fiera educativa con scambio commerciale" dedicata all'industria della cannabis. Si tiene dal 18 al 20 agosto al Centro Internacional de Exposiciones y Convenciones del World Trade Center nella capitale del Messico, Paese che per il secondo anno consecutivo ospita la manifestazione. "ExpoWeed" è nata in Cile, dove si è tenuta per cinque anni fino al 2015.

Tre giorni di incontri sugli usi terapeutici

La fiera prevede incontri, dibattiti e conferenze tenute da esperti internazionali che avranno al centro non solo gli utilizzi medici e industriali della marijuana, ma anche il suo valore nelle culture ancestrali di Centro e Sud America, dove la pianta della canapa è molto diffusa. L'intento degli organizzatori è quello di fare chiarezza sugli usi della cannabis – dopo le recenti aperture di Stati Usa come Colorado, California e Arizona e la "legalizzazione" anche in Messico da parte della Corte Suprema. Si proverà a rispondere a domande come: "chi può usare la cannabis?", "si può coltivare in casa?" o ancora "dove e chi la venderà?".

No al consumo durante "ExpoWeed"

Quello su cui sono stati chiari fin da subito gli organizzatori – come riportato dal sito d'informazione "Milenio" - è che "ExpoWeed" non sarà un evento in cui si venderà e men che meno si consumerà marijuana. Durante la fiera istituzionale, organizzata "grazie allo sforzo di attivisti, medici e pazienti, artisti, giovani e altri gruppi interessati alla questione" insieme alle imprese del settore, si potranno scoprire gli effetti della cannabis nella cura di diverse malattie (da quelle degenerative alle gastointestinali, dalle psicosi alla schizofrenia) e i suoi diversi utilizzi nelle industrie tessili, alimentari e della costruzione. Secondo le stime, alla fiera - con accesso a pagamento - prenderanno parte 10mila persone.

Leggi tutto
Prossimo articolo